• Associazione Paolo Scheggi

Autenticazione delle opere

L’Associazione Paolo Scheggi si occupa dell’autenticazione e dell’archiviazione di tutte le opere dell’artista.
La Commissione Scientifica si riunisce tre volte all’anno al fine di valutare e autenticare le opere.

La Commissione scientifica si riunirà il prossimo mercoledì 27 settembre 2017.

L’Associazione si riserva la facoltà di variare le date sopra indicate in qualunque momento, comunicando solo successivamente la nuova data di convocazione della Commissione Scientifica.

Come richiedere l’esame delle opere


Per sapere se l’opera in proprio possesso è autentica e richiedere quindi il suo esame da parte della Commissione Scientifica dell’ Associazione Paolo Scheggi, è necessario:

  • inviare e-mail a info@associazionepaoloscheggi.com fotografie digitali dell’opera: il fronte, il retro, particolari di firme, scritte, etichette laddove presenti, indicandone la provenienza, la bibliografia, la pubblicazione su eventuali cataloghi e l’esposizione in occasione di mostre. Seguirà un riscontro da parte dell’Associazione Paolo Scheggi che chiederà:
  • di inviare per ciascuna opera di qualsiasi formato e tipologia, anche se corredata di precedenti pareri e autenticazioni, la seguente documentazione:
    • n. 3 fotografie in bianco e nero del fronte (cm 18x24 professionali);
    • n. 1 fotografia in bianco e nero del retro (cm 18x24 professionale);
    • n. 2 diacolor o file digitale del fronte (cm 20 x 30 professionali) con risoluzione a 300 dpi e con indicazione della scala cromatica;
    • dati dell’opera: titolo, anno, tecnica, dimensioni (altezza per base per profondità);
    • esposizioni e pubblicazioni di cui l’opera è stata oggetto, eventuali passaggi di proprietà e ogni altra notizia utile a ricostruire provenienza e storia dell’opera:
    • eventuali fotocopie di autentiche precedenti;
    • indicazione della corretta modalità di visione e di riproduzione della/delle opere con la dicitura “alto” da segnare sul retro di una delle tre fotografie del fronte e su quella del retro della/delle opere di Paolo Scheggi;
    • indicazione su come il proprietario voglia comparire, in caso di pubblicazione dell’opera: con il nominativo esteso (in tal caso specificarlo) o con la dicitura “Collezione privata”;
    • liberatoria scritta del fotografo e/o dello studio fotografico che ha eseguito le fotografie delle opere inviate all’Associazione Paolo Scheggi, contenente l’autorizzazione all’uso e alla pubblicazione delle stesse sul Catalogo Ragionato e su altre eventuali pubblicazioni dedicate all’artista Paolo Scheggi. La liberatoria deve inoltre contenere l’esatta dicitura del nome del fotografo e/o dello studio fotografico.

E’ possibile scaricare il modello a questo link:
► modello liberatoria (PDF)


Questa documentazione deve essere inviata all’indirizzo:
Associazione Paolo Scheggi
Piazza 8 Novembre 6
20129 Milano

  • Seguirà il contatto telefonico da parte dell’Associazione Paolo Scheggi, in cui sarà fissato l’appuntamento per recapitare l’opera al fine di sottoporla all’analisi della Commissione Scientifica nelle date sopra indicate.
  • Prima della consegna dell’opera, deve essere effettuato il versamento tramite bonifico bancario, che si considera come un rimborso forfettario per le spese di segreteria scientifica e le attività relative alla consulenza e alla registrazione dell’opera.


L’importo da versare per ciascuna opera è di:
€ 300,00 + € 2,00 marca da bollo

(Intersuperfici, Inter-ena-cubi, Strutture modulari, Composizioni ambientali, eccetera), ad esclusione di quelle su carta.

Dati per effettuare il bonifico:

Banco Popolare Milano
Conto Intestato a: Associazione Paolo Scheggi
IBAN: IT86D0503401606000000000170
SWIFT: BAPPIT21A46
Causale: archiviazione e autenticazione opera Paolo Scheggi


Anche nel caso in cui le opere non siamo siano attribuibili a Paolo Scheggi, il versamento non è rimborsabile.

  • L’Associazione alla consegna dell’opera rilascia un verbale di deposito e successivamente invierà la ricevuta quietanzata.
  • In caso di esito positivo, il certificato di autentica verrà inviato tramite raccomandata A/R.
    N.B. Le opere devono pervenire prive di cornice oppure accompagnate da una dichiarazione del proprietario che autorizzi la fondazione a smontare gli elementi che compromettono l'esame.

Ritiro delle opere e costi di custodia


  • Il giorno successivo l’esame della Commissione Scientifica, il proprietario potrà ritirare l’opera dall’Associazione Paolo Scheggi, presso l’indirizzo comunicato in precedenza via e-mail, riconsegnando il verbale di deposito ricevuto al momento della consegna dell’opera.


Nel caso in cui l'opera non venisse più ritirata, l’Associazione si occuperà della sua custodia, senza assumersi alcuna responsabilità civile e giudiziaria in merito. Inoltre, i costi per la conservazione di ogni opera non recuperata verranno addebitati al relativo proprietario.

Consenso al trattamento dei dati


Ai sensi del decreto legge del 30 giugno 2003 nr. 196 (codice in materia di protezione dei dati personali), i Collezionisti devono inviare l'autorizzazione scritta all’Associazione Paolo Scheggi, nel caso volessero apparire espressamente con il proprio nominativo.

Ai Sensi dell'art. 13 del D.lgs. n. 196/2003, i dati forniti verranno trattati al solo fine della pubblicazione.

Senza questa autorizzazione, verrà utilizzata la dicitura "Collezione Privata".

IMPORTANTE: 
L’Associazione Paolo Scheggi non effettua valutazioni economiche delle opere.

Informazioni


Per informazioni e chiarimenti è possibile scrivere e/o telefonare durante gli orari d’ufficio (da lunedì a venerdì h. 9-13 e 15-19) a:

Ilaria Bignotti, Segreteria Scientifica Associazione Paolo Scheggi:
info@associazionepaoloscheggi.com
tel. +39 3477940669

Chi avesse necessità di far fotografare un'opera può contattare la fotografa Francesca Scancassani
francesca@studiosancassani.it

TOP